http://www.iss.it http://www.istitutotumori.mi.it

 

 

La sopravvivenza oncologica in Europa: i risultati dello studio Eurocare 5

 

In Europa la sopravvivenza dei malati con tumore a cinque anni dalla diagnosi continua a migliorare, anche se persistono diseguaglianze nelle diverse aree europee e nelle diverse regioni italiane. Secondo gli ultimi risultati dello studio EUROCARE 5, che dagli anni 90 studia la sopravvivenza oncologica in Europa, il divario maggiore si osserva proprio per le patologie interessate da notevoli progressi terapeutici, come le leucemie mieloidi croniche, i linfomi non Hodgkin e due suoi sottotipi (linfomi follicolari e linfomi diffusi a grandi cellule B). Tra le cause di tali criticità ricorrono la performance dei sistemi sanitari, la diagnosi precoce, qualità e appropriatezza dei trattamenti la biologia dei tumori, l’attività diagnostica, gli stili di vita e i fattori socio-economici.

Lo studio, coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità e dall'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, ha analizzato i dati di oltre 10 milioni di pazienti adulti diagnosticati per 40 diversi tipi di tumore nel periodo 1995-2007 e seguiti fino al 2008. Ai risultati dello studio l’European Journal of Cancer dedica una monografia¹ che analizza la sopravvivenza dei pazienti Europei per tutti i tumori solidi (testa-collo, apparato digerente, melanoma cutaneo, mammella e tumori dell’apparato riproduttivo maschile e femminile, apparato urinario, encefalo) e del sangue (leucemie e linfomi).

Considerando l'insieme di tutti i tumori*, la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è più elevata nei paesi del Nord (59.6%) e Centro Europa (58%), intermedia nel Sud Europa (54.3%) e in Irlanda e UK (50%), e ai livelli più bassi nell’Est Europa (45%) ².

 

* la sopravvivenza per tutti i tumori è utilizzata di frequente per valutare la qualità dei servizi sanitari nel loro complesso. Tale indicatore può fornire agli amministratori e ai decisori politici importanti informazioni utili a migliorare i trattamenti oncologici e gli esiti della malattia.

 

 

EUROCARE-5 coordinato dall' Istituto Superiore di Sanità e Fondazione IRCSS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, vede la partecipazione di una rete di oltre 110 registri tumore di popolazione europei. Lo studio ha analizzato 22 milioni di pazienti diagnosticati tra il 1978 e il 2007 in 30 paesi europei

 

 

La sopravvivenza oncologica e variabili economiche

 

 

 

Segnalazioni:

i risultati dello studio Eurocare 5 sono stati presentati al 2015 European Cancer Congress. Leggi il comunicato stampa del congresso e il comunicato stampa congiunto ISS-INT

 

 


¹Monography Survival of Cancer Patients in Europe, 1999–2007: The EUROCARE-5 Study. European Journal of Cancer. October 2015 Volume 51, Issue 15, p2099-2268. Edited by P. Minicozzi, R. Otter, M. Primic-Žakelj, S. Francisci

² Age and case mix-standardised survival for all cancer patients in Europe 1999–2007: Results of EUROCARE-5, a population-based study. European Journal of Cancer. October 2015Volume 51, Issue 15, p2120–2129

 

 

 

 

 

 

 


ultimo aggiornamento: dicembre 2015